PickPock va in ferie. 20% di sconto su tutti gli ordini da 69€ Ordina oggi e ricevi a settembre. PickPock va in ferie. 20% di sconto su tutti gli ordini da 69€ Ordina oggi e ricevi a settembre.

PickPockBlog

La Conservazione dei Cibi Sottovuoto

La Conservazione dei Cibi Sottovuoto

Con conservazione degli alimenti si intende il processo, svolto con l’ausilio di diverse tecniche, finalizzato a rallentare quanto possibile il naturale deterioramento del cibo. Sin dall’antichità l’umanità ha cercato di trovare sempre nuovi metodi per riuscire a conservare il cibo per lunghi periodi di tempo, ai fini di aumentare le proprie possibilità di sopravvivenza in caso di lunghi periodi di carestia.

Anche se oggi la conservazione del cibo non è più un problema così grande, grazie alle tecniche ed alle tecnologie che sono state sviluppate nel corso della storia, la ricerca non si è ancora fermata: si stanno ancora cercando nuovi mezzi per conservare gli alimenti per periodi di tempi ancora più lunghi.

L’obiettivo di queste ricerche è trovare metodi di conservazione che aiutino a combattere gli sprechi alimentari, purtroppo ancora molto presenti, e a preservare in più possibile la freschezza, il sapore e le proprietà nutritive degli ingredienti dei piatti.

Il bisogno di conservare gli alimenti a lungo oggi non deriva più da un immediato bisogno per la sopravvivenza, ma dalla necessità di avere gli ingredienti ed i piatti già pronti in casa quando occorrono.

Lo stile di vita moderno, infatti, impone a molte persone dei ritmi che non sono compatibili con il fare la spesa tutti i giorni; anzi, nella maggior parte dei casi, andare a fare la spesa è un’attività che viene svolta una volta alla settimana o addirittura una volta ogni due settimane. Inoltre, sempre a causa dei ritmi frenetici dettati dalla vita moderna, spesso non si ha nemmeno il tempo di cucinare e, per questo motivo, ci si affida a cibi precotti e a piatti già pronti che possono essere preparati in pochi minuti.

Ma i cibi precotti, nella maggior parte dei casi, risultano essere poco gustosi e, soprattutto, poco salutari. Per soddisfare chi ha voglia di un piatto pronto in pochi minuti che sia salutare e gustoso sono nate le nostre Pick Pock Creations, dei cibi precotti che vengono preparati con la tecnica della cottura a bassa temperatura e che vengono conservati in speciali buste sottovuoto.

La cottura CBT e la conservazione dei cibi sottovuoto, combinate insieme, permettono agli ingredienti dei nostri piatti di conservare a lungo sia le proprietà nutritive ed organolettiche, sia il proprio sapore e la propria freschezza, senza bisogno di aggiungere additivi o conservanti. Ma quali sono i benefici della conservazione dei cibi sottovuoto?

I benefici della conservazione dei cibi sottovuoto

Tutti noi abbiamo una certa familiarità con la conservazione dei cibi sottovuoto. Fin dalla sua scoperta, questa tecnica è stata ampiamente utilizzata per conservare diversi tipi di alimenti. Si tratta di una tecnica che permette di conservare a lungo i cibi in modo semplice e sicuro.

Se fino a qualche anno fa questa modalità di conservazione dei cibi era una prerogativa delle aziende, oggi, grazie all’avanzamento tecnologico, è possibile acquistare dei macchinari di dimensioni ridotte che permettono di conservare i cibi sottovuoto anche a casa propria.

Uno dei maggiori vantaggi di questa tecnica di conservazione degli alimenti è la sua grande versatilità: è possibile conservare sottovuoto cibi di qualsiasi tipo. Certo, occorre informarsi adeguatamente su quale sia il tempo di conservazione massimo di ogni alimento, e quali siano le variazioni dovute ad eventuali altri fattori, ma, in generale, è possibile conservare sottovuoto praticamente qualsiasi piatto, anche se composto da ingredienti differenti. Inoltre è possibile conservare gli alimenti crudi o cotti, a seconda delle proprie preferenze e di quello che si intende farne.

Un altro dei benefici che caratterizza la conservazione dei cibi sottovuoto è il fatto che questa può essere combinata in maniera efficace con altre tecniche di conservazione per prolungare ulteriormente la vita dei prodotti. È normale chiedersi se il cibo sottovuoto va in frigo o in freezer oppure quanto più a lungo duri il cibo sottovuoto se conservato anche in frigorifero, soprattutto agli inizi.

Ebbene, in moltissimi casi, conservare il cibo sottovuoto in frigo o in freezer non solo è utile per allungare notevolmente i tempi di conservazione, ma è addirittura consigliato.

La conservazione dei cibi sottovuoto aumenta l’igiene e migliora, in generale, l’organizzazione degli spazi. Privando i sacchetti dove vengono conservati gli alimenti dell’ossigeno, infatti, non solo si inibisce la proliferazione batterica che causa i processi che fanno andare a male il cibo, ma si crea anche una barriera che impedisce ai succhi e agli ingredienti dei piatti conservati di colare all’interno del frigorifero, di mescolarsi tra di loro ed il passaggio degli odori e quindi mantiene il frigorifero più ordinato e pulito.

Come già detto, la conservazione dei cibi sottovuoto rallenta la prolificazione batterica e rallenta l’ossidazione degli alimenti, mantenendoli freschi più a lungo in maniera del tutto naturale. Conservare i cibi sottovuoto, quindi, lascia inalterati i sapori e gli odori anche per lunghi periodi. Questo è il motivo principale per cui abbiamo scelto questo metodo di conservazione per le nostre creazioni: la conservazione sottovuoto è necessaria sia per la cottura a bassa temperatura, sia per mantenere inalterate proprietà, aromi e gusto dei piatti.

La conservazione sotto vuoto e la cottura sous-vide

Il metodo di cottura delle Pick Pock Creations viene chiamato cottura a bassa temperatura o cottura sous-vide, un termine che in francese significa proprio sotto vuoto. Questa tecnica consiste nel cuocere gli ingredienti a temperature controllate e stabili per lunghi periodi di tempo all’interno di speciali buste sottovuoto.

La cottura sous-vide ha diversi vantaggi, molti dei quali si devono proprio al fatto che le speciali buste sottovuoto isolano gli alimenti, evitando contaminazioni indesiderate e la perdita di sapore o di morbidità dovuta all’evaporazione dell’umidità durante la cottura. Le speciali buste sotto vuoto ed il metodo di cottura lento ed a bassa temperatura permettono inoltre sia agli chef che ai cuochi improvvisati di avere un maggiore controllo sulla cottura del cibo.

Leave a comment